Il Laser

IL LASER
NELLA NOSTRA BOCCA !
PERCHE'?

Cos’è il Laser e la sua interazione sui tessuti biologici.

Il termine LASER è l’acronimo Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation, cioè, amplificazione di luce per emissione stimolata di radiazione.
Il processo fisico, che avviene nella cavità ottica del laser, permette l’emissione di una radiazione elettromagnetica, monocromatica, coerente e unidirezionale.
I tessuti biologici, come tutti i materiali, interagiscono con il raggio laser mediante: l’assorbimento, la riflessione, la trasmissione e la diffusione.

Il principale effetto (assorbimento) della radiazione laser ad uso medico è rappresentato dalla trasformazione dell’energia elettromagnetica in energia termica utilizzabile dal punto di vista terapeutico per la coagulazione, il taglio e la vaporizzazione dei tessuti biologici.
 

  

Altri effetti della radiazione laser sui tessuti biologici sono la fotoablazione, la biostimolazione e la decontaminazione microbica.

Applicazioni del laser in odontoiatria.

Il laser può essere utilizzato per trattare le patologie dei tessuti duri(denti, osso) e dei tessuti molli(gengive, cute) o per la biotimolazione.

Applicazione sui tessuti duri: i denti

Desensibilizzazione Dentinale

Sfruttando l’effetto foto-termico del raggio laser si ottiene la chiusura dei tubuli dentinali e quindi la diminuzione dell’ipersensibilità degli elementi dentari.
Il laser offre la possibilità di alleviare i disturbi, con risultati più efficaci e duraturi nel tempo rispetto all’applicazione di vernici desensibilizzanti.

Trattamento della Carie

La cura della carie avviene mediante l’utilizzo del laserad alta affinità per l’acqua.
L’asportazione è selettiva per il tessuto carioso e quindi la preparazione della cvità risulta più conservativa.
Il dolore è ridotto rispetto all’uso degli strumenti rotanti tradizionali evitando, inoltre, rumore e vibrazione.
Grazie all’effetto antibatterico del laser è possibile decontaminare la cavità cariosa, condizione questa difficilmente ottenibile con altri mezzi.
Infine, le complicanze post-operatorie sono ridotte.

Terapia Endodontica

L’obbiettivo del trattamento Endodontico consiste nel rimuovere completamente il tessuto infetto affinchè il canale radicolare preparato sia il più possibile privo di batteri.
Al fine di evitare una nuova diffusione di batteri, il canale decontaminato verrà otturato il più ermeticamente possibile.
Il raggio laser rende possibile una decontaminazione più profonda del canale radicolare rispetto ai metodi tradizionali che utilizzano disinfettanti chimici.
applicazione sui tessuti molli: le gengive

Trattamento Parodontale

La malattia parodontale è una patologia infettiva infiammatoria multibatterica e le tasche parodontali sono una delle sue espressioni cliniche.

Lo scopo della terapia è sopprimere i batteri responsabili.

Oggi, grazie alla capacità battericida del fascio di luce laser si ottiene una riduzione della placca batterica sotto gengivale senza ricorrere alla anestesia, ripulendo, anche, i difetti del tessuto di granulazione con una azione a favore della guarigione dei tessuti.

La terapia è rapida ed efficace e priva di disturbi post-operatori.

Chirurgia Parodontale

Nella riduzione delle tasche parodontali o nell’eliminazione del tessuto gengivale per motivi estetici o pre-protesici, l’impiego del laser porta ad una guarigione più rapida ed un utilizzo inferiore di anestetico rispetto alla gengivectomia tradizionale.

Applicazione in Chirurgia Orale

Le metodiche consistono nell’asportazione della lesione per escissione o per vaporizzazione.

Il trattamento chirurgico è il campo di azione elettivo di alcuni laser che consentono di “tagliare” i tessuti coagulando istantaneamente, decontaminando e stimolando le cellule ad una riparazione più veloce. Normalmente, non sono necessarie suture, terapia antibiotica; inoltre la guarigione avviene senza gonfiore e dolore post-operatorio.

 

Trattamento delle Patologie Orali

Herpes Simplex e Afte

Per le lesioni erpetiche (virali) e le afte con localizzazione labiale o cute perilabiale o mucosa orale, il trattamento laser è efficace soprattutto nelle prime fasi (fase bollosa e fase erosiva) riducendo drasticamente i sintomi con la formazione di un’escara.

Lichen Planus Orale e Leucoplachia

Per queste patologie il trattamento laser è spesso l’unica terapia possibile consentendo di controllarne l’estensione e di risolverne la sintomatologia dolorosa.

E’ possibile infatti vaporizzare lo strato superficiale di colore bianco dopo aver prelevato un campione per l’analisi istologica.

Biostimolazione

Piccole dosi di energia (bassa potenza) emesse dal raggio laser consentono di ottenere un effetto favorevole sulla guarigione dei tessuti , sul dolore delle ferite e sui disturbi articolari. Questo tipo di trattamento è anche noto con la definizione di terapia Soft Laser.